FORMAZIONE
Creatività e Sostenibilità

  

  

NABA 2003-2004

Nuova Accademia di Belle Arti / Milano

PROFESSIONE CREATIVO Progetto e realizzazione di un corso finanziato dai Fondi Sociali Europei (FSE) per l’ autopromozione e l’ orientamento al lavoro degli studenti.

A cura di Clara Mantica

 

Il Corso è destinato a 15 studenti del 4° e ultimo anno NABA  (sezioni design, moda, pittura, comunicazione) . Coordinamento didattico Clara Mantica , Coordinamento organizzativo Annalisa Bottoni

 

Premessa:

* Accanto al saper fare del creativo sona richieste competenze inerenti al “saper essere”: equilibrio, flessibilità, sicurezza di sé, capacità di visione e di autovalorizzazione.

* La consapevolezza di se deve però essere accompagnata dalla conoscenza del contesto in cui il giovane creativo andrà a collocarsi: quali le tendenze? quali i settori forti e quali i deboli? Cosa e dove guardare? * Conoscenza di sé e conoscenza del contesto si integrano e favoriscono relazioni efficaci fra il giovane creativo alla ricerca di una adeguata collocazione professionale ei suoi interlocutori.

* Gli scenari che il corso prende in esame riguardano l’ambito del design, della moda, dell’artigianato rinnovato e dell'arte, integrati da visioni sull’ambiente, sulla finanza etica, sull’imprenditorialità.

 

II corso si svolge dal 13 novembre 2003 al 29 aprile 2004

Vi si alternano lezioni di gruppo aperte a tutta la scuola e lezioni individuali riservate ai soli studenti iscritti (15 provenienti dalle varie aree formative della NABA); sono previsti inoltre brevi stage presso realtà imprenditoriali e di servizio. II corso si svolge ogni giovedì: la mattina è dedicata alla lezione collettiva (9-12) costituita dal contributo dell’esperto e dalla successiva identificazione dei principali salienti effettuata can Clara Mantica (12-13). II pomeriggio (14-18) è dedicato alla lezione individuale (condotta a turno da Clara Mantica e da tre consulenti esterni del gruppo “autoconoscenza”). Gli STAGE si svolgeranno a Milano nel mese di aprile.

 

 

 

ESPERTI E TEMATICHE

 

Sostanzialmente i contributi degli ESPERTI si dividono in due gruppi: il primo ha per obbiettivo di aiutare lo studente a identificare i propri talenti e le proprie vocazioni (GRUPPO AUTOCONOSCENZA). Il secondo è finalizzato a mettere in relazione talenti e vocazioni dello studente con il contesto; agli esperti è chiesto di restituire gli scenari in cui i giovani professionisti si troveranno ad operare (GRUPPO CONTESTO).

Ogni esperto viene informato delle finalità del corso affinché il suo intervento sia finalizzato all'effettivo supporto dello studente in procinto di affacciarsi al mercato del lavoro.

Si sottolinea il valore di accompagnamento che il contributo deve avere.

II filo conduttore fra i vari interventi è tenuto da Clara Mantica, giornalista ed esperta di comunicazione.

 

I CONTRIBUTI

 

Gruppo autoconoscenza e valorizzazione: (tre lezioni collettive da tre ore ciascuna e 30 ore per ciascun esperto da distribuire fra i 15 studenti)

* Libera Università dell'Autobiografia, Ivano Gamelli e Natalia Piana: riflettere sulle cose che si stanno facendo su quelle che si sono fatte e apprendere da esse. La capacita autoriflessiva trasforma il passato e il presente in una possibilità di futuro. II soggetto stabilisce che cosa fare di ciò che ha imparato e che cosa imparare da ciò che fa.

lezione collettiva 20.11.03

* Donna Lavoro Donna, Cristina Pogliaghi: cosa significa imprendere (come? con chi? per fare cosa?); quali sono le condizioni migliori per sviluppare e mettere in opera la propria idea. Analisi delle risorse e soluzioni; normative favorevoli a livello nazionale ed europeo

lezione collettiva 27.11.03

 * Hasyo Chiara Tosi, terapista specializzata in tecniche per I ‘espansione del potenziale personale e di gruppo (www. livingalive/workingalive):

come identificare i propri personali talenti e raggiungere gli obbiettivi; lavoro individuale e lavoro di gruppo, come relazionarsi agli altri. Passare dal sogno alla realtà. Come dare il meglio di sé.

Lezione collettiva 4.12.2003

 

Gruppo contesto: (nove lezioni collettive da tre ore ciascuna)

*Scenario consumi e distribuzione nelle aree a forte contenuto creativo: i trend;

progettare per chi? Future Lab ( Francesco Morace, Linda Gobbi o Valentina  Ventrelli)

11.12.2003

* Scenario economico design-arredo: nuovi poli produttivi, nuovi poli fieristici nuovi mercati (dove andremo a lavorare?). Aurelio Volpe, direttore marketing CSIL

 
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now